Mind

Avanti, A tutto GAS!

copertina gas

 

“Non c’è niente di più potente di un’idea il cui momento è ormai giunto”
(Victor Hugo).

 Come è possibile modificare le abitudini quotidiane per fare la spesa in maniera sostenibile, equa e pulita? Conosci una strada? Io conosco i Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) e tu?

 Scegliendo di acquistare biologico e locale, sostenendo le economie vicine, si innesca quel meccanismo virtuoso che consente di produrre ricchezza laddove serve e creare nuovi posti di lavoro.

 

copertina gruppo1

Avanti tutta quindi per i gruppi di acquisto solidali ma sai veramente cosa sono e come funzionano? Ecco il mio punto di vistagenerato attraverso una piccola esperienza reale d’acquisto.

Nel principio dei (GAS) trovo delle opportunità da non sottovalutare sia per fare una spesa ragionata, pulita e giusta, sia per scoprire nuove aziende e produttori locali.

I gruppi d’acquisto alimentano e arricchiscono la comunità? Certo che Si!

Si tratta di gruppi spontanei e informali di cittadini che, su un territorio, si incontrano e si coordinano per fare acquisti di prodotti alimentari, ma anche per prestazioni di servizi generici al condominio o quartiere. Es. la pulizia della casa. Questa cosa è molto più di una semplice spesa, è un vero e sano networking positivo, uno scambio di idee, opinioni, relazioni.

L’unione fa la forza, nel caso dei GAS che sono generalmente definiti da tre caratteristiche: sono piccoli, locali e solidali, èproprio la solidarietà il concetto chiave perché non definisce soltanto i rapporti interni al gruppo, ma anche i criteri secondo i quali scegliere cosa comprare e cosa no.

gruppov2

Esistono delle regole, elaborate sulla base dell’esperienza e del miglioramento delle relazioni.

Nati negli anni Novanta, ora si stanno sviluppando con rapidità e precisione, utilizzano i social come un vero trampolino di lancio e sono utili sia per le famiglie che hanno poco tempo a disposizione che per generare una “spesa intelligente” per la casalinga.

Trovare il GAS più vicino a casa è semplice, poiché esiste un elenco di quelli attivi che, in molti casi, sono coordinati da associazioni e con l’aiuto del web puoi trovare la vera Mappa dei Gruppi di Acquisto Solidali.

LINK: La Mappa dei GA

E se da un banale Gruppo facebook come i Rogoredo foodlovers si volesse dare vita ad un gruppo autonomo, ancor più vicino alla comunità? I GAS si diffondono per “gemmazione”, sulla base delle preferenze delle persone che li animano. Direi che siamo in pieno target!

Rogoredo Foodlovers

Rogoredo Foodlovers

Chi fa la spesa con un Gas impara a riconoscere i produttori davvero trasparenti e liseleziona se li segna e ci stringe relazione. Chi fa la spesa con un Gas è alla ricerca di prodotti di qualità, realizzati secondo standard etici che rispettano l’ambiente con la possibilità di ammortizzare i costi del trasporto sia dal punto di vista economico che da quello dell’inquinamento.

Caro produttore, inizia a lavorare sul tuo modo di comunicare verso il Gas, è un consiglio prezioso, mettiti nei panni di chi compra e aiutalo a scegliere.

Il prezzo pagato è quello “giusto”, rispettoso della professionalità di ogni soggetto partecipe della filiera anche se l’obiettivo del GAS non è il risparmio.

Chi partecipa come produttore-fornitore garantisce di tenere conto anche di questo aspetto, soprattutto puntando l’attenzione sul rapporto tra qualità e prezzo.

 

GRUPPOacq

Ordini e consegne vengono effettuate di persona o in punti di ritrovo in giornate prestabilite, grazie al lavoro di chi coordina il gruppo sul territorio.

A tal proposito, quando parlavo della “spesa intelligente” per la casalinga, vedevo anche una grande opportunità lavorativa per la casalinga!

Esiste un reale bisogno di trovare in quartiere chi coordina il gruppo sul territorio, chi elabora un database consultabile online e tiene i rapporti con la maggior parte dei Gruppi di Acquisto Solidale attivi in Italia. Oggi sono più di 1000 e, come anticipato, coprono la maggior parte del territorio nazionale.

Come è possibile modificare le abitudini quotidiane per fare la spesa in maniera sostenibile, equa e pulita. Conoscete altre soluzioni?

Raccontatecele nei commenti. 

Grazie! 

 

 

Mindfoodman Lorenzo Natolino
Mindfoodman Lorenzo Natolino

Semplicemente Mindfoodman Un uomo che in cucina si prende consapevolmente cura di sè, della sua famiglia e dei suoi simili.