Mind

Ripartire come fossimo Michael Jeffrey Jordan

TheLastDance

 

Prima di ripartire, accendi I fari, allacciati le cinture; si, proprio quelle di sicurezza, perché è proprio questo ciò che sceglierai di mettere al primo posto e poi cerca di capire cosa ti accade intorno senza giudicare.

Con questo sottofondo musicale di lettura dovresti predisporti al meglio, utilizzalo per decollare di nuovo verso la tua lettura del nostro post.

Se nell’ultimo post “covid-period” mi ero soffermato sul bisogno “permanente” di essere comunità, oggi vorrei soffermarmi sul bisogno di scegliere il corretto modello, il miglior riferimento come modello per la tua ripartenza.

Questo è il motivo per il quale scelgo MJ nella sezione MAN del blog pur non essendo assolutamente un esperto di basket e pur non avendo visto su Netflix un solo minuto The Last Dance.

Azzardo? Follia?  No, istinto!

Io ho imparato in questi anni a fidarmi del mio istinto!  Lui è l’uomo giusto, per insegnarmi a ripartire imparando da ciò che mi sta accadendo intorno.

 

Michael Jordan

Michael Jordan

Si riparte e si vince sempre insieme; mai da soli! Così ho scelto il mio Dan Peterson, ho voluto Luca al mio fianco alla regia, nella stesura e rilettura perché insieme la competenza e la condivisione diventano il ferro e la rete.

Ti basta una palla arancione e sbaglia pure, nessuno richiederà mai di trovare la competenza di Federico Buffa nel basket sul mio blog proprio perchè tra gli ingredienti necessari per il restart escluderei la perfezione.

La perfezione deve essere intesa come un asintoto che seppur irraggiungibile deve svolgere un ruolo di riferimento costante. Conosci qualcuno in campo meglio di Jordan in grado di rappresentare questo concetto?

basket

basket

Per ripartire servono profili e biografie “piccanti e dolci” al tempo stesso, determinate e caparbie fin dai primi passi, proprio come quando MJ alla Laney High fu scartato dalla squadra del liceo, si disperò ma non si arrese.

La determinazione lo portò a diventare subito il numero uno, bruciando ogni tappa, voluto subito da piccolo tra i grandi.

In questo Giugno 2020 conosci qualche amico che ha perso la fiducia nella propria azienda ed è stato bruscamente e maldestramente scaricato? Bene..  è necessario sostenerlo e questo post può diventare ingrediente necessario alla sua ripartenza. 

Quanto è necessario per primeggiare e gareggiare il supporto di tutte le equipe?

Quante volte hai sentito in questo periodo: “Non si vince mai soli, ma in gruppo!”

Ecco, segui MJ nella sua voglia di primeggiare sempre, di dominare ma mai solo, sempre con i compagni (Pippen tra i primi), che non mancava di strigliare qualora avessero delle mancanze in allenamento e sul campo. 

equipe jordan

equipe jordan

Essere un leader sempre, anche in questo post-Covid, dove probabilmente qualcuno dovrà fare delle scelte scomode e forse non privilegerà la tua figura. 

 Quando riparti come MJ il risentimento passa in secondo piano perché anche dopo una scazzottata (successe con il playmaker Steve Kerr) sa tornare alla pace, ammettendo i suoi limiti e difetti ed iniziando a lavorare subito per correggerli, tramutando questa voglia in energia positiva da portare sul campo. 

Michael è sempre stato così e lo è anche oggi, annunciando una donazione da 100 milioni di dollari per i prossimi 10 anni a favore di tutti i progetti che promuoveranno l’uguaglianza razziale, la giustizia sociale e un maggior accesso all’istruzione.

Quale piatto migliore può rappresentare la vita di questo leader?

Scelgo il mio:  

LINK RICETTA

LINK acquisto — @diamantepastalovers  Tagliolino al peperoncino habanero  della linea gourmet #diamantepastalovers.

Tagliolini habanero Mindfoodman

Tagliolini habanero Mindfoodman

Un tagliolino piccante come questo è di supporto alla componente emozionale pura e dolce della chioccia leader!

preparazione ragù di polpo

preparazione ragù di polpo

Ci proviamo con la forza di un Polpo gigante; il nostro MJ con le sue braccia è stato per i compagni di squadra … per il suo allenatore … e per Kobe un dolce e determinato riferimento.

Con un primo piatto cosi abbiamo già centrato l’ingrediente rosso bulls, ora qui nella mia ricetta voglio descriverti passo passo il procedimento per portare in campo un vero successo.

Dopo il lockdown cambia il tanto beneamato “mood”; si, proprio quello che non avresti dovuto uccidere a Ghali,  ora è praticamente stecchito e puoi passare il tuo tempo da solo a rimuginare sul passato, puoi scegliere di rimanere fermo o peggio ripartire come se nulla fosse cambiato.

Apri gli occhi, per renderti conto che sei tu l’unico che non riesce a perdonarsi e qui l’opportunità è imparare a vivere nel presente proprio come MJ.

 

Ha molto più senso vivere nel presente, la ripartenza è adesso; connettività, banda ultralarga e cloud gli asset vincenti: e-commerce e smart working non saranno vittorie possibili senza questi due importanti ingredienti: determinazione e presenza nel presente!

Il miglior modo per vivere nel presente, a mio parere, è stato osservare a casa i miei due figli Nicolò e Tommaso; proprio ora in questa frase del discorso di MJ al termine della serie “The last Dance” trovo lo spunto per ricostruire il nostro rapporto padre-figlio per il futuro.

Attraverso il nostro impegno e la nostra determinazione è possibile gettare le basi per una vera fratellanza che si irradi dal locale al globale e far rinascere la speranza di un mondo migliore proprio per loro.

Questo è ciò che un padre vuole per i suoi figli!

“Tutti volevano fare paragoni tra me e lui, ma io volevo solo parlare di Kobe. Molti di noi hanno fratelli, sorelle, che spesso rubano le nostre cose, i nostri vestiti, insomma un pò di tutto.   È una seccatura ma il fastidio si trasforma poi in amore diventa ammirazione, proprio come i fratellini hanno per i loro fratelli maggiori.”

E’ l’ultimo quarto del  tuo “ultimo ballo” ; il momento da cogliere insieme in modo determinato, positivo, differente dal passato e maledettamente autoritario alla Jordan! 

Vai … cogli il rimbalzo alla Rodman, un occhio ai compagni e giocati il tuo buzzer beaeter alla Jordan. 

“The Last dance” con la canzone dei Pearl Jam – Present Tense

#TheLastDance

The Last Dance Soundtrack | Pearl Jam – Present Tense

Mindfoodman Lorenzo Natolino
Mindfoodman Lorenzo Natolino

Semplicemente Mindfoodman Un uomo che in cucina si prende consapevolmente cura di sè, della sua famiglia e dei suoi simili.