Mind

I post Instagram di papà

I post IG di papà

 

Ogni tanto mi lascio abbandonare dal mio feed proposto dall’algoritmo e vado a curiosare “fuori pista” proprio lì tra i post IG di papà.

E’ davvero stupendo leggervi, commentare o confrontarmi con voi di persona; nel farlo trovo tutto il supporto necessario per continuare a fare bene e nel vedere che i papà 4.0 del 2020 sanno tutto su cartoni animati e sulla digital TV. 

Oggi per esempio, ho trovato dei papà che consigliano la piattaforma on demand idonea per non perdere la MotoGp lasciando la Tv al bimbo nello spazio cartoni. Era ciò che cercavo da mesi anche se quello spodestato dalla Tv, relegato nel “paddok con formule GO & On-demand sei tu ovviamente.  Vai papà, comunque ne hai di più. 

 

Lorenzo & Tommaso

Lorenzo & Tommaso

 

Vi osservo papà di oggi, sbarcati su IG e FBK con il vostro carico di stories comiche, riflessioni, frustrazioni e qualcuno senza timidezza anche con domande per migliorare e migliorsi. 

Cambiate pannolini, dite la vostra su carrozzine e ovetti nelle chat; meravigliosi!   Ma li vedi sti ometti?

Gestiscono nanne alternando la “Pecora nel bosco” all’inno della curva Sud di S.Siro e con le pappe imparano a usare il microonde; vanno via come una naked con un filo di gas.

Se passi una domenica in piscina, li vedi come si giostrano con maestria tra phon e ciabattine negli spogliatoi.  

Io personalmente non elogio tutta la categoria papà a prescindere ma osservo come sia cambiato il ruolo. Stop al padre padrone che guida il suo popolo, stop al classico legame padre che detta e figlio che rispetta la legge;

qui siamo chiamati ad un ruolo più alto; dobbiamo trasmettere il senso della legge più che la legge stessa.

Mi spiego meglio, ho un figlio di 5 anni che credo abbia ricevuto da noi, dai nonni, dal nido e dalla materna un sacco di “leggi” ossia buoni insegnamenti; ho fiducia nelle persone che viaggiano insieme a lui,  ecco oggi il mio ruolo non è elencargli le regole, già peraltro ricevute, ma attribuirgli un senso, spiegargli che gli errori ci sono e li commette anche papà.

Forse e fortunatamente mio figlio ha carattere da vendere e nelle poche volte in cui ho avuto reazioni dure con rabbia ho sempre ricevuto nulla in cambio.

Negoziate papà! negoziate su tutto sarà una forma perfetta per dialogare con loro e attenzione a non esagerare.

Oggi Nico viene con me a fare la spesa al mercato; mi domanda:

“Perché le verdure le compriamo sempre dalla signora e perché le scegli sempre tu? Con quelle monetine papà quante partite a calcetto con Lorenzino ci potrei fare?”

Io gli rispondo: “Perché acquistare è un processo di fiducia, è qualcosa di emozionale; guarda che belli quei pomodori perini.. in questo Agosto sai quanto sole hanno preso sulle piante? E’ il momento giusto per comprarli!

Papà quando compra cerca il meglio per tutta la famiglia e soprattutto ha già delle idee ricetta in testa. (qui stavo già pensando di riempirli con del riso Razza77 al pomodoro) ovviamente poi zero sprechi, con l’acqua e la parte interna del pomodoro avevo in mente una parte del risotto ed il brodo. – Pomodorazza77 – 

Pomodorazza 77

Pomodorazza 77

 

Tu hai dei desideri Nico? Puoi scegliere una verdura per te ed una per Tommi ma… accertati che papà le sappia poi cucinare!

Poi qui scatta il grande gioco della vita; se impariamo dagli errori e lo facciamo insieme al bimbo ancora per qualche anno siamo a cavallo, forse riusciamo a dare un senso a queste regole.  Poi con la crescita immagino cambierà.. ma sono pronto.

Se lui vede me anche lui domani farà ed avrà un esempio proprio nel senso delle regole.  Attenzione non sempre sono il modello ideale anzi il mio slang è tutt’altro che perfetto, ma per provarci devo sempre avere ben chiaro questo assioma.

Io ve lo giuro, i papà nel 2020 li vedo presenti in questa direzione, nel weekend come nel quotidiano, e smettiamola di criticarli.

Forse, si lo ammetto sono un’po’ di parte, ma rivendico il mio podio di famiglia. Non pretendo la P1, di diritto per la mamma, ma non esiste arrivare dietro a nonno e nonna.  Fare P2 sul podio è un buon risultato!

Ps: Oggi il mio papà, il nonno Franco spegne 76 candeline! Auguri PAPI!

Papà miei, è il nostro momento, questo mondo è vostro!

Più che vostro, dei nostri/vostri figli e scusateci se non abbiamo fatto abbastanza per lasciarvelo chiavi in mano, in ottimo stato.  

Ma voi potete sempre fare meglio di noi! 

da #Mindfoodman di Lorenzo Natolino – Venerdì 11 Settembre 2019  —> <a href=”https://www.instagram.com/explore/tags/mindfoodman/”>#Mindfoodman</a>

Mindfoodman Lorenzo Natolino
Mindfoodman Lorenzo Natolino

Semplicemente Mindfoodman Un uomo che in cucina si prende consapevolmente cura di sè, della sua famiglia e dei suoi simili.